Il nostro Casatiello


Pasqua, Gesù è risorto. Tutto è bello,
pure pecchè se mangia ‘o casatiello.
Rotunno, gruosso, grasso e sapurito,
‘o vide, e te rinasce l’appetito.
Che d’è, te ne vuò fa sulo na’ fetta?
Cu chella ce  può fa Pasqua e Pasquetta.
Salame, pepe, nzogna, acqua e  farina,
e nu’ sacco ‘e formaggio pecorino:
ce vonno pur’e cicole ‘e maiale,
ca so’ pesante, ma nun fann male.
Pe copp’o casatiello stanno ll’ova:
ma comm’o po’ capì, chi nunn’o prova?

Ingredienti:

  • 500 gr di farina tipo pizza
  • 100 gr di strutto
  • 200 gr di salame tipo napoli tagliato a dadini
  • 200 gr della nostra provola  tagliata a dadini e a piacere altri formaggi tipo il nostro caciocavallo
  • 3 cucchiai di pecorino 
  • 1 pezzo di lievito di birra
  • 1 tazzina di latte tiepido
  • Sale q.b.
  • pepe nero q.b.
  • 5 uova per la copertura

Preparazione
Sciogliere il lievito in un po’ di latte tiepido. Disporre la farina a cratere e mettervi tutti gli ingredienti (non tutto lo strutto), tranne i formaggi e il salame ed amalgamare il tutto. Lavorare la pasta per circa 15 minuti. Mettere a lievitare in una ciotola coperta da uno strofinaccio (meglio se umido) finché la pasta non raddoppia il suo volume. Per rendere il casatiello più soffice dopo la prima lievitazione lavorare ancora un altro poco la pasta per circa 10 minuti. Rimettere a lievitare ancor un po’ fino a che l’impasto non si rigonfierà nuovamente. Stendere l’impasto formando una base rettangolare di circa 1 cm. Spalmare un po’ di strutto. Prima di stendere la pasta tiratene via un po’ per formare 10 bastoncini dello spessore dei grissini.Cospargere con pepe nero (meglio se macinato fresco) e coprire con il formaggio e il salame precedentemente tagliato a dadini. Piegare e ripetere l’operazione aggiungendo anche il pecorino grattugiato. Arrotolare in forma di ciambella e spennellare ancora di strutto.Sistemate sopra le uova crude, dopo averne ben lavato il guscio. Con la pasta tenuta da parte formate i 10 bastoncini e sistemateli a croce sulle uova per fissarle alla pasta. Infine mettere in uno stampo circolare che avrete precedentemente “imburrato” con lo strutto. Fate lievitare ancora un po’, fino a che non raddoppia.

Cuocere in forno a 180° per 30/40 minuti. Tiratelo fuori quando sarà ben dorato.